XXVI° CONVEGNO REGIONALE: QUALSIASI COSA VI DICA, FATELA

 “QUALSIASI COSA VI DICA, FATELA”  

Questo il titolo del  XXVI Convegno Regionale dell’Unitalsi Emiliano Romagnola che si terrà Sabato 24 febbraio 2018 a Bologna al Santuario di San Luca  

Una giornata che vedrà coinvolti tutti gli associati della Regione in un momento di forte condivisione.

Oltre ad inaugurare la nuova sede della Sezione Emiliano Romagnola il Convegno vuole avviare le attività dell’anno 2018 che saranno ricche di iniziative ed approfondimenti in occasione del 160° anniversario delle apparizioni di Lourdes e del 115° anniversario della fondazione dell’Unitalsi.

 

PROGRAMMA

 8,30 INAUGURAZIONE NUOVA SEDE—Via Irma Bandiera, 24

9,30 Spostamento al Santuario Di San Luca

10,00: APERTURA CONVEGNO

Introduzione e Coordinamento: Presidente Regionale

Anna Maria Barbolini

Saluto : Assistente Ecclesiastico

Mons. Guiscardo Mercati

11,00: Intervento del Consigliere Nazionale Federico Lorenzini L’Unitalsi fra tradizione e

innovazione “

11,30: Intervento del Vice Pres. Nazionale Maurizio Roberto

L’Unitalsi nella Chiesa e per la Chiesa insieme ai giovani “

12,30 SANTA MESSA

13,30 PRANZO

15,00 TAVOLA ROTONDA

L’Unitalsi dalla parte del malato insieme ai giovani”

Interverranno:

Mons. Guiscardo Mercati, Federico Lorenzini, Maurizio Roberto, Angelo Torelli, Martino Cichocki, Maurizio Merighi, Patrizia Amici, Neda Barbieri

Modera: Anna Rosa Fava

 

 

SCARICA PROGRAMMA:

convegno unitalsi ER 2018

 

 

 

 

Please follow and like us:

GIORNATA DELL’ADESIONE 2018

Come ogni anno, in concomitanza con la  prima domenica del tempo di Avvento, l’Unitalsi celebra la Giornata dell’Adesione.

Un rito semplice, ma essenziale, profondo, importante, che coincide con l’avvio del nuovo anno liturgico. In tutte le regioni italiane, nelle diverse sezioni e sottosezioni, l’Unitalsi celebra il suo SI, condividendo il valore di questa esperienza, dove ciascun socio offre un contributo indispensabile ed una testimonianza di impegno e di attenzione verso chi è nel bisogno, per vivere davvero la prossimità, la vicinanza, il contatto del cuore,

Ricordando che la Vergine è  icona dell’Avvento, Papa Francesco ha sottolineato che «Maria è la “via” che Dio stesso si è preparato per venire nel mondo» ed è «colei che ha reso possibile l’incarnazione del Figlio di Dio, “la rivelazione del mistero, avvolto nel silenzio per secoli eterni” (Romani 16,25)» grazie «al suo “sì” umile e coraggioso».

Please follow and like us:

CONCERTO DI NATALE 19 DICEMBRE 2017 ALLA BASILICA DELLA STECCATA DI PARMA

L’UNITALSI EMILIA ROMAGNA  ha voluto organizzare questa serata speciale non solo per il piacere di stare insieme, ma  soprattutto per annunciare la ricorrenza del 160° anniversario dell’Apparizione a Lourdes.

Nel corso del 2018, infatti, il programma di attività  UNITALSIANE  sarà principalmente  incentrato in  questa ricorrenza e verranno organizzati dall’Associazione  eventi e pellegrinaggi dedicati.

E’ un’iniziativa di grande qualità artistica che si armonizzerà al tripudio di affreschi e di opere del Parmigianino della Basilica della Steccata di Parma:  tutti i partecipanti ne rimarranno incantati.

Ad iniziare dalle ore 21.00, infatti, due Cori, il  Coro Voci  di Parma e il Chorus Laetus di Fidenza , si esibiranno  eseguendo  brani scelti dal loro vasto repertorio.

Il Coro Voci di Parma nasce in Città alla fine degli anni ’70 ed è  formato da circa 40 elementi;  ha in repertorio musiche dei principali compositori Italiani e Stranieri  oltre a brani di musica popolare d’autore e lirica.

Si è affermato con oltre 200 concerti tenuti a Parma, nelle principali Basiliche e Chiese Italiane e all’estero e vanta collaborazioni con solisti ed orchestre di fama internazionale.

Il Coro, attualmente diretto dal Maestro Daniela Veronesi, tiene anche  viva la sensibilità verso iniziative benefiche partecipando a numerose manifestazioni  in collaborazione con varie associazioni di volontariato.

Il Chorus Laetus è invece   formato da una trentina di elementi e fa parte dell’Associazione “ Juvenes Cantores e Chorus Laetus”; è diretto dal Maestro Luca Pollastri che nel 2000 ha composto l’inno ufficiale del Giubileo dei Bambini.

 Il Coro ha tenuto  concerti a livello nazionale ed internazionale   e  animato importanti Celebrazioni Liturgiche come la SS Messa in occasione del bicentenario verdiano celebrata nella Chiesa di Roncole Verdi e trasmessa su Rai 1.

 

 

 

Please follow and like us:

Protezione Civile-Unitalsi: LUCA MALDINA nuovo referente Macro Area Nord

Dopo Campagna e avvicendamenti.docAuguriamo buon servizio al nostro barelliere Luca Maldina nominato Referente della macro area Nord, da Cosimo Cilli, Responsabile Nazionale Protezione Civile-Unitalsi (scarica lettera Dopo Campagna e avvicendamenti.doc)

Luca dal 2004 su disposizione dell’allora presidente Italo Frizzoni è stato coordinatore di protezione civile per la nostra regione, e assieme alla squadre delle nostre  sottosezioni ha prestato servizio all’Aquila, a Finale Emilia e Carpi, ad Amatrice e a Norcia, senza mai far mancare la presenza nelle piazze per il servizio di prevenzione ” Terremoto io non rischio”.

Luca ha cosi commentato il suo nuovo impegno: ” Ho risposto alla chiamata che mi è stata fatta con il mio eccomi al servizio della Macro area Nord, per questo però chiedo delle  preghiera, in modo da compiere al meglio il servizio affidatomi. A breve insieme alla Presidente regionale  Anna Maria Barbolini e alla preziosa  Federica Azzoni cercheremo di individuare qualcuno che prenda il mio posto come Coordinatore regionale”

Luca ha anche sottolineato l’importanza e la necessità di individuare un referente per ogni sottosezione della Regione Emilia Romagna: “Come famiglia Unitalsiana facciamo parte dell’organigramma della protezione civile nazionale consulta del volontariato, ed è importante – in caso di calamità –  andare a compiere il nostro normale servizio, come  a Lourdes,  verso gli anziani diversamente abili e bambini, all’interno dei campi di accoglienza, generalmente entrando subito in contatto con l’assistente socio sanitario e il parroco del paese colpito”

 

 

Please follow and like us: